I bagni pubblici
Azzurro Manicardi

NOTA STORICA di A. Manicardi

I BAGNI PUBBLICI

Furono fatti costruire dal sindaco Roncaglia intorno al 1950 nella piazzetta della torre campanaria per eliminare quell’orribile orinatoio all’aperto che veniva continuamente spostato senza trovare un luogo sufficientemente riservato.
Oltre ai servizi igienici veri e propri, aveva anche un reparto con docce pubbliche gestito da Leo Gavioli e dalla sorella Afra che abitavano sopra ai bagni stessi.
Non ricordo l’anno della demolizione ma sono sicuro che nel 1990 c’erano ancora perché una mia mappa catastale di quell’anno lo indica al Foglio 34 col mappale 181.