Il palazzone
Azzurro Manicardi

NOTA STORICA di A. Manicardi

IL PALAZZONE

Il terreno su cui fu costruito il Condominio Stella, più noto come “palazzone” di mp.1365 fu acquistato dalla Coop Muratori di Soliera mediante asta pubblica del Comune di Soliera nel 1962. Erano i vecchi giochi di bocce del Dopolavoro al tempo del fascismo e poi il ballo ConcaVerde nel dopoguerra.
I Progettisti furono il geom. Manicardi, l’ing. Giorgio Zanasi Direttore dei Lavori e l’ing. Sovieni calcolatore delle strutture in cemento armato.
I lavori furono iniziati nel 1963 e ultimati nel 1965.
Oltre ai 24 appartamenti messi in vendita, trovarono sede il Bar Chiletto, la Coop. di Consumo, il Consorzio Sanitario dei comuni di Soliera e Campogallian0, la parrucchiera Marani Lucia.
Il termine “Palazzone” penso venga dalla sua dimensione che, all’epoca, sembrò fuori dalla tipologia degli edifici di Soliera perché superava in altezza la torre campanaria e il castello Campori.
Posso dire che anche edifici simili di Modena e Carpi, in quegli anni, ebbero giudizi simili.